martedì 15 gennaio 2013

Teaser Tuesday #6

 
Per partecipare dovete seguire queste semplicissime regole:

- Prendete il libro che state leggendo
- Apritelo ad una pagina a caso e riportatene un breve spezzone.
- Riportate anche il titolo e l'autore.
- E mi raccomando.. fate attenzione agli spoiler!
 
Questa volta il mio teaser salta fuori dalle pagine di La scelta di David di Giuseppe Giordano.
 
 
Guardava fisso la linea dei portici e non s'accorse subito che una ragazza s'era fermata accanto a lui, ansimante per la corsa.
- Accidenti... - disse la ragazza. - Dovevo prendere l'ombrello. -
Era una ragazza sui sedici anni; s'intuiva un'adolescenza incerta e lo sguardo aspro e sfuggente. Aveva i capelli neri, lunghi sopra un cappotto di panno chiaro, sotto si scorgeva un lungo vestito di lana a strisce gialle e nere, e calzettoni pure di lana a strisce nere e azzurre, lunghi fino alle ginocchia, rosee e appuntite.
Si appoggiò al muro tenendosi il mento con la mano e con l'altra asciugava la fronte e i lunghi capelli. Quando vide la barretta di cioccolata in mano al maestro, chiese sfacciatamente.
- A me, niente? -
Sommer da sotto la pioggia le gridò:
- Cioccolata? - e lanciò una barretta sotto il portico.
La ragazza fece un salto in avanti e prese la cioccolata a due mani e disse forte: - Dank! -
- Come ti chiami? - chiese Sommer in italiano.
- Marcella! - rispose la ragazza con una certa superbia nella voce.

2 commenti:

  1. Buenas, enhorabuena por el blog, me gustaría intercambiar enlaces contigo y que nos sigamos mutuamente.
    Un enorme saludo desde http://orgullobenfiquista.blogspot.com/
    http://bufandasybanderasamps.blogspot.com/

    RispondiElimina
  2. Da "La Regina degli Elfi di Shannara" by Terry Brooks.

    "[..] Il malessere di Wren aumentava col passare del tempo. Ora aveva la nausea e sudava. In certi momenti non riusciva a vedere chiaramente. Capì che aveva la febbre, ma si disse che le sarebbe passata. Continuava a camminare in silenzio.
    La giungla cominciò a diradarsi poco dopo mezzogiorno, il terreno tornava di nuovo solido e la palude era assorbita dalla terra, mentre la copertura degli alberi si apriva. La luce splendeva a chiare chiazze attraverso improvvise fessure nello schermo del vog. [...]".

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...